Tag: sex pistols

The Vibrators al Circolo Magnolia: tutte le foto

Live Report
Lo scorso sabato, al Circolo Magnolia di Milano, abbiamo potuto assistere all'esibizione di alcune autentiche leggende del British Punk degli albori. Nati a Londra nel lontano 1976, e con il primo disco uscito l'anno dopo, nel 1977, i The Vibrators sono una delle poche band punk della "prima ondata" ad essere ancora attive, con ben 17 dischi all'attivo. In quegli anni hanno aperto concerti a leggende come i Sex Pistols, gli Stranglers o Iggy Pop e gli Stooges (con David Bowie special guest alle tastiere), e naturalmente non potevamo perderci l'occasione di vederli e fotografarli dal vivo! Sul palco Pete, Darrell ed Eddie hanno decisamente dimostrato di sapere ancora il fatto loro nel far scatenare la gente e ve lo mostriamo attraverso le foto della serata, scattate da Andrea Bertocchi Ad a...

The Vibrators in concerto al Circolo Magnolia

Concerti & Festival
Il prossimo 17 gennaio al Circolo Magnolia potremo assistere al concerto degli inglesi The Vibrators: supereroi del punk rock, quello vero, d’altri tempi, che ha fatto il giro del mondo e ci ha fatto credere di poterlo cambiare. Hanno cominciato quando molti di noi ancora non era nati, aprendo agli Stranglers ed ai Sex Pistols, e da allora niente è più stato come prima. Ad aprire la serata i milanesi The Red Roosters. A seguire, con ingresso libero dopo le 24, La Città Verrà Distrutta All'Alba, dj set rock a cura dei deejays Richey Sixx e Sofia T. Ricapitolando: Apertura cancelli: 22:00 Inizio spettacoli: 22:30 Ingresso: 5,00 euro + Tessera ARCI Dopo le ore 00:00, ingresso gratuito Evento FB Se vuoi collaborare con LaMusicaRock.com puoi CONTATTARCI QUI 

JASPERS + DOBERMANN: il live @ Goganga

Cantanti italiani, lanuovamusicarock, Live Report, NuovaMusicaRock
Come già detto in altre occasioni, LaMusicaRock.com non si limita ad apparire sulle locandine degli eventi, i live li vive in prima persona. 28 Marzo, giovedì scorso, al Goganga la serata parte decisamente sul tardi, con il punk rock old-school dei torinesi Dobermann. Il leader della band, il bassista e cantante Paul Del Bello ha un background musicale di tutto rispetto, con alle spalle più di 1500 concerti in Europa e negli States, un tour con il batterista dei Guns’n’Roses Steven Adler ed un concerto con Michael Monroe degli Hanoi Rocks e Paul Fenton dei T-Rex. Con i Dobermann, di recente ha anche aperto il concerto al leggendario Marky Ramone ed i suoi Blitzkrieg. Decisamente non uno di primo pelo insomma. Accompagnato dal chitarrista Dario Orlando e dal batterista Boe, propongono al pu

“U2? li odio davvero, loro il rock più falso” parola di John Lyndon

Cantanti USA, Gruppi irlandesi, Interviste
Passano gli anni, ma non c'è dubbio che John Lyndon, meglio noto come Johnny Rotten, diventi banale in ciò che dice. Come ai tempi d'oro dei Sex Pistols, Lyndon ha rilasciato dichiarazioni destinate a far discutere, e non poco, il mondo della musica rock. Lyndon ha rilasciato al settimanale "Vanity Fair" un'intervista in cui esprimeva il suo punto di vista in merito alla musica degli U2 e sul loro leader Bono: "Non ho mai odiato i Pink Floyd, la mia era solo un t-shirt provocatoria che indossavo ai tempi dei Pistols. Chi odio davvero sono Bono e gli U2. Vox rappresenta il rock più falso che possa esitere, uno che si arricchisce, proclamandosi dalla parte dei poveri e magari va pure a baciare le mani al Papa. Del rock salvo solo i Beatles, i primi Pink Floyd, i Doors e ovviamente i Sex Pist

Sex Pistols “Potrebbe uscire un nuovo album” parola di John Lydon

Gruppi inglesi, Interviste, Rock News
I Sex Pistols, potrebbero presto pubblicare un nuovo album. Ad accendere le fantasie dei fans degli inventori del punk è nientemeno che il leader della band John Lydon. Il vecchio Jhonny Rotten, la cui linfa creativa è stata rivitalizzata dalla recente tournè con i Public Image Limited, ha dichiarato: "Per quanto mi riguarda, non ci sarebbero stati i PIL se non avessi militato nei Sex Pistols", ha fatto sapere Lydon, "E' logico, quindi, che non possa prescindere dalle esigenze del mio primo gruppo. Se loro dovessero chiedermi di tornare con loro per un tour, io sarei felice di farlo... Salvo cambiare idea dopo tre settimane. Ecco come stanno le cose". Non solo sporadiche uscite dal vivo, ma anche un nuovo disco di inediti:  "Se sono stato capace di rimettere insieme i PIL, non vedo p