Tag: Sergio Pizzorno

Kasabian special guest Slaves live a Milano – tutte le foto

Kasabian special guest Slaves live a Milano – tutte le foto

Live Report
IL GRANDE RITORNO DEI KASABIAN CON IL NUOVO POTENTE ALBUM “FOR CRYING OUT LOUD!” I Kasabian, una delle band inglesi più amate di tutti i tempi, sono tornati! Dopo le tappe estive in Italia, ieri sera hanno chiuso il loro tour nel bel paese con la tappa milanese al Forum di Assago. Non ci siamo fatti scappare l'occasione di esserci, siamo loro "seguaci" sin dagli esordi ed eccoci infatti sotto palco a fotografarli (di seguito le foto di Elisa Hassert).  [ngg_images source="galleries" container_ids="121" display_type="photocrati-nextgen_basic_slideshow" gallery_width="600" gallery_height="400" cycle_effect="fade" cycle_interval="10" show_thumbnail_link="1" thumbnail_link_text="[Mostra miniature]" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_enti

Kasabian 19/7/12 @ Milano: foto e recensione

Gruppi inglesi, Live Report
19 Luglio 2012, per alcuni l'ennesima tappa in Italia dei Kasabian, per noi finalmente l'occasione di vederli live. Dovevamo essere tutti insieme appassionatamente all'Arena Civica di Milano, location più che appropriata per della buona musica, ma disguidi burocratici hanno portato l'intero festival City Sound all'Ipprodromo del Galoppo, nulla di male, a parte molte zanzare, ma ce lo si aspettava, siamo a Milano, e in attesa dei Kasabian, quindi chissenefrega! Aspettando l'ingresso della band il palco è occupato da un giovane gruppo di Domodossola, i Monkey Weather (ci sono piaciuti, ma forse erano un po' troppo il copia incolla di grandi icone del rock, vanno riascoltati sicuramente). L'attesa sale, e per passare il tempo cerchiamo di avvicinarci al palco, ci ritroviamo da metà parterre

Kasabian special guest dei Muse: a San Siro “West Rider Pauper Lunatic Asylum”

Gruppi inglesi, Interviste
Dici Kasabian e ti si sovrappongono una serie di immagini in maniera disordinata: Charles Manson, la strage di Bel Air, Helter Skelter dei Beatles, Tom Meighan e Sergio Pizzorno, i Muse. Cartoline. Fotografie. Ma anche la certezza di sana, energica musica che griffa il rock di sonorità elettroniche da uscirne con il cuore che ancora pompa. Sangue & sounds. Pensi Kasabian e ricostruisci mentalmente la forma di una Inghilterra che ha dato i natali a diverse generazioni di musici dalla discografia entrata di diritto negli scaffali di ciascuna casa. Nei ripiani di ciascuno scaffale. Nella polvere di ogni singolo ripiano. Due di quattro, con inevitabili scuse ad Andrea De Carlo: un binomio giovane e frizzante che sta al panorama della musica rock come certi tramonti si adagiano sui "fine-