Tag: pietre p

The Sidh : Nitro – Recensione

Recensioni
The Sidh sono una giovanissima band, lo scorso ottobre hanno pubblicato l’album dal titolo NITRO per l’etichetta indipendente Artist Records. Un intreccio di sonorità Elettroniche, Dubstep e Tradizionali e Celtiche, con accenti melodici POP. di Pietre P The sidh sono una delle più interessanti rivelazioni della world-music italiana. L’album Nitro lo dimostra, sperimentazione e ricerca ne è il risultato con le sue sonorità celtic-folk  miscelato all’eletrronica. Nasce così una miscela sonora in cui gli strumenti etnici o tradizionali, come cornamusa irlandese, flauti, poggiano su arie, suoni, loops elettronici generati da tastiere e computer. Il risultato è un sound che combina ritmi serrati e melodie con le atmosfere più solenni delle tradizioni celtiche e le ambientazioni più rarefatte d

Misfatto: Heleonor Rosencrutz – la recensione

Recensioni
MISFATTO: HELEONOR ROSENCRUTZ è il loro quinto album.  di Pietre P I Misfatto è una realtà musicale che esiste da svariati anni, e ha molti lavori all'attivo. Il loro quinto album,  Heleonor Rosencrutz, è una sorta di concept, ispirato al secondo libro di Gabriele Finotti, La chiesa senza tetto – 35 sogni a Lisbona, edizioni Zona. Un viaggio onirico. Tra fantasie e personaggi dei sogni. Disco energico che abbraccia atmosfere prog senza mai perdere di vista la melodia tipica del pop. Un ibrido ‘trip-rock’. Le voci maschili e femminili di Alberto Zucconi,  e di Melody Castellari, appaiono sensuali ed ipnotiche ammaliando e graffiando al contempo, prima che l’ascoltatore possa rendersene conto.  I momenti più alti dell’intero disco sono Rosencrutz, Sono Viva e Xorigiket, un organo Hammond, as