Tag: new album

Mirco Menna: Il senno del pop: la recensione

Mirco Menna: Il senno del pop: la recensione

Recensioni
Il senno del pop è il nuovo lp di Mirco Menna, frontman de Il parto delle nuvole pesanti. E' un disco poliedrico e variopinto dove ogni canzone racconta una storia diversa.      di Eleonora Montesanti    Ogni uscita discografica in cui è coinvolto Mirco Menna è una sorpresa. Nel suo lungo percorso artistico, tra carriera da solista e collaborazioni, il cantautore bolognese ci ha sempre regalato dischi che sono entrati nelle nostre teste e nei nostri cuori in punta di piedi, ma che risultano essere indimenticabili per il loro infinito spessore.  Il senno del pop, il suo nuovo disco da solista, non è da meno. Dieci tracce che si auto-sostengono, che viaggiano indipendenti l'una dall'altra tra sfumature sonore ed emotive. Se vogliamo proprio cercare un colla
Mauro Pina: L’ho scritto io – la recensione

Mauro Pina: L’ho scritto io – la recensione

Recensioni
L'ho scritto io è il nuovo disco di Mauro Pina, cantautore comasco che, su una scia melodica squisitamente pop, dà vita a un album di carattere autobiografico.     di Eleonora Montesanti    Mauro Pina, classe '66, è un cantautore, polistrumentista e paroliere nato nella provincia di Como. Il suo nuovo disco si chiama L'ho scritto io; Mauro ne ha curato tutti gli arrangiamenti e ha suonato tutti gli strumenti delle undici tracce inedite che lo compongono. Si tratta di un disco la cui linea melodica è indubbiamente pop che profuma molto del primo Battiato (quello di Sono solo canzonette, per intenderci), ma le armonie si impastano in diversi generi, dal prog, al soft rock, al country, alla bossa nova.  L'ho scritto io - come si intuisce dal titolo - è un al
Massimo Priviero: All’Italia – la recensione

Massimo Priviero: All’Italia – la recensione

Rock News
All'Italia, il nuovo disco di Massimo Priviero, è un concept album costruito con storie di vita degli italiani tra l'inizio del Novecento e oggi.     di Eleonora Montesanti    All'Italia di Massimo Priviero è una lezione musicale della Storia d'Italia. Con commozione e dolcezza, il cantautore rock racconta storie di persone normali che però diventano epiche grazie alla loro forza e al loro coraggio.  Si parte dagli anni '20 del Novecento, Villa Regina è un paese costruito dai figli d'Italia immigrati oltreoceano, quando già la migrazione era un fenomeno di massa per il nostro Paese, e si sopravviveva alla nostalgia coltivando la terra.  Aquitania, invece, ci porta nel 1946, quando un contadino analfabeta della Alpi è costretto a trasferirsi nella Francia
Luca Bash: Oltre le quinte – la recensione

Luca Bash: Oltre le quinte – la recensione

Recensioni
Oltre le quinte è il nuovo album di Luca Bash, un'opera "collettiva" dedicata ai musicisti che hanno collaborato al progetto.     di Eleonora Montesanti    Oltre le quinte, il nuovo album di Luca Bash, vuole raccontare quello che c'è oltre il palcoscenico. Oltre alla realtà e alla quotidianità, ci sono anche i musicisti con cui il cantautore condivide non solo il palco, ma anche aspetti professionali e relazionali della sua vita.  Oltre le quinte, dunque, nasce proprio per ringraziarli: ognuno di loro, nella fase più creativa della nascita del disco, ha avuto modo di mettere la propria arte, senza vincoli e indicazioni precise. La particolarità di questo lavoro, difatti, è proprio la mancanza di un produttore artistico: ogni composizione è il frutto del lavoro
Francess: A bit of italiano – la recensione

Francess: A bit of italiano – la recensione

Recensioni
Francess è un artista italo-americana che nel nuovo album, A bit of italiano, traduce in inglese brani della tradizione musicale italiana. Un esperimento ambizioso e ben riuscito.  di Eleonora Montesanti  Siamo abbastanza abituati a incontrare brani o dischi stranieri tradotti in italiano. Grandi artisti come Francesco De Gregori, Ron e molti altri, ad esempio, all'interno della loro enorme produzione artistica, hanno scelto di adattare alla nostra lingua famosissime canzoni straniere.  Di rado, invece, capita il contrario. Ultimamente mi sono imbattuta in A bit of italiano, seconda uscita discografica di una giovane cantante italo-americana di nome Francess, la quale ha selezionato i suoi brani italiani preferiti, li ha tradotti, riarrangiati e ci ha fatto un disco.  U
La Differenza – Il tempo non (d)esiste : la recensione

La Differenza – Il tempo non (d)esiste : la recensione

Recensioni
La Differenza: Il tempo non (d)esiste, ovvero quando il rock d'autore si appropria della reinterpretazione di brani del passato e lo fa mettendoci tutta la propria identità artistica.     di Eleonora Montesanti   Il tempo non (d)esiste non è solo il titolo del nuovo album della band pop-rock La Differenza, è anche l'approccio di quest'ultima nei confronti delle undici canzoni che lo compongono: dieci omaggi alla musica d'autore italiana tra gli anni '70 e i primi 2000 e un brano inedito adattati alla realtà di oggi e alla poetica e allo stile del gruppo.  Ho usato la parola omaggi e non cover per una ragione: queste canzoni, infatti, vengono filtrate in maniera talmente personale da sembrare dei pezzi inediti, adattabilissimi alla realtà di oggi. Vuoi perché tutti

Sarah Stride – Schianto : la recensione

Recensioni
Schianto è il nuovo EP di Sarah Stride, l'artista milanese che fa dell'oscurità e della decadenza il suo marchio di fabbrica irrinunciabile.      DI ELEONORA MONTESANTI    Non appena è partita la prima traccia di Schianto, il nuovo EP di Sarah Stride, il mio primo pensiero è andato a Nada. Non la Nada interprete a cui solitamente è associato l'immaginario comune, ma la Nada autrice, quella degli ultimi dieci anni. Nello specifico, questo ep mi ha ricordato molto Occupo poco spazio, disco capolavoro uscito qualche anno fa.  Superata la bellissima sorpresa mi sono concentrata sull'ascolto e sulle emozioni: l'ep è composto da sole quattro tracce, ma basta davvero poco a Sarah Stride per prendersi il suo spazio, nelle orecchie, nella stanza e nello stomaco.&nb

Diego Esposito – E’ più comodo se dormi da me : la recensione

Recensioni
Diego Esposito esordisce con un disco di pop e cantautorato fresco e genuino, in collaborazione con Zibba (che si è occupato della direzione artistica del progetto). DI ELEONORA MONTESANTI Quanto è bravo Diego Esposito! Il suo disco d'esordio è il risultato di dieci anni di esperienze e canzoni e, proprio per questa ragione, suona già maturo, sebbene si contraddistingua per freschezza e semplicità. E' più comodo se dormi da me, questo è il titolo dell'album, è composto da nove brani dove il pop si mette e si toglie continuamente il vestito di canzone d'autore e lo fa con estrema naturalezza. Non ci sono grosse rivoluzioni stilistiche all'interno di questo disco, ma non tutti gli artisti devono per forza essere avanguardisti: Diego Esposito si muove in territori musicali già esplorati, ma

Monica Shannon – Ali : la recensione

Recensioni
Ali, il nuovo album di Monica Shannon è un concept dedicato all'amore, sviluppato attraverso nove brani in tutte le sue sfaccettature     DI ELEONORA MONTESANTI   Ali è il secondo lp di Monica Shannon, composto da 9 brani ispirati all'amore: il disco, infatti, lo descrive attraverso musica, storie e sentimenti, basati su sonorità dal sapore internazionale che vanno dal sound irlandese, al rock, al soul.  Ecco come la stessa cantautrice ha descritto ciò che sta alla base di Ali: "Ho scelto di chiamare il mio nuovo progetto Ali perché alla fine di ogni storia c’è sempre un’apertura, un volo liberatorio verso l’amore e lontano da ciò che non lo rappresenta. Una sorta di passaggio dal buio alla luce in cui vivere il vero amore, riscoprirlo nella solitudine o sempliceme

“Tormento, liberazione e passione”: vi presentiamo Ell3.

Interviste
Dream è il primo singolo che anticipa l'uscita di Camouflage, ep d'esordio della giovane Ell3. In occasione dell'uscita del videoclip di Dream abbiamo scambiato quattro chiacchiere con lei.     DI ELEONORA MONTESANTI Ell3, c'è stato un momento preciso nella tua vita in cui hai capito che la musica avrebbe avuto un ruolo così importante per te? Ho capito che la musica sarebbe stata il mio rifugio, la parte migliore di me, fin da quando ero piccola. Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia di musicisti, questo sicuramente mi ha motivata ancora di più a intraprendere questa strada. Se dovessi descrivere la tua musica con solo tre parole, quali sarebbero? Tormento, liberazione, passione. Dream è il tuo primo singolo e anticipa l'uscita di un ep, Camouflage. Qual è la chia