Tag: influenza

Asgeir Trausti: In The Silence – la recensione

Recensioni
Emiliano D’Agostino Asgeir Trausti: grazie per aver abbandonato lo sport in favore di una chitarra. Bisogna ringraziare i genitori e gli amici del giovane Asgeir Trausti, classe 1992, se queste righe sono a lui destinate. Sono state le persone che gravitano attorno alla figura di questo talentuoso artista islandese, infatti, ad aver insistito affinché lasciasse ogni proposito sportivo e continuasse a pizzicare una sei corde acustica. Il talento dimostrato nelle prove domestiche, in quelle folk ballad da cameretta lo aveva instradato ad un destino ben diverso. Il resto lo ha fatto il musicista americano John Grant, lo ha fatto per Asgeir Trausti e per un più vasto pubblico traducendo le canzoni dall’islandese all’inglese. Rendendole maggiormente spendibili. Anche se poi, le emozioni, cor

Arcade Fire agli Oscar per la colonna sonora di Her

Flash News
Arcade Fire nominati agli Oscar per il lavoro svolto sulla colonna sonora di Her, il nuovo film di Spike Jonze.  Nel film due brani presenti anche in  “Reflektor”: “Porno” e “Supersimmetry”.  Dice Spinke Jonze: ”Il gruppo stava lavorando a “Reflektor” e in contemporanea anche alla colonna sonora. Win Butler ed io abbiamo iniziato a parlare della colonna sonora due anni fa, e alla fine è come se si fossero influenzati a vicenda: la colonna sonora ha influenzato il disco e – viceversa – il disco ha plasmato la colonna sonora. C’è un pezzo in “Reflektor” – l’ultimo, “Supersymmetry” – che Win ha scritto per il film, ma poi si è trasformato in qualcosa d’altro. E’ l’ultimo brano, quello sui titoli di coda” E' la prima volta che il gruppo di Win Butler riceve una nomination da parte dell' Acade

Arcade Fire firmano la colonna sonora di Her

Rock News
Gli Arcade Fire hanno realizzato la colonna sonora del nuovo film di Spike Jonze “Her” che sarà nelle sale europee a Marzo. Nel film due brani presenti anche in  “Reflektor”: “Porno” e "Supersimmetry”. Dice Spinke Jonze: "Il gruppo stava lavorando a “Reflektor” e in contemporanea anche alla colonna sonora. Win Butler ed io abbiamo iniziato a parlare della colonna sonora due anni fa, e alla fine è come se si fossero influenzati a vicenda: la colonna sonora ha influenzato il disco e - viceversa - il disco ha plasmato la colonna sonora. C'è un pezzo in "Reflektor" - l'ultimo, "Supersymmetry" - che Win ha scritto per il film, ma poi si è trasformato in qualcosa d'altro. E' l'ultimo brano, quello sui titoli di coda" Il film racconta la storia di un uomo che si innamora del sistema operativo d