Tag: folk

Chiara Giacobbe Chamber Folk Band – Lionheart: la recensione

Chiara Giacobbe Chamber Folk Band – Lionheart: la recensione

Rock News
Lionheart è il disco d'esordio della Chiara Giacobbe Chamber Folk Band. Un viaggio folk-rock che rappresenta la figura femminile in ogni sfumatura.      di Eleonora Montesanti    Ascoltando Lionheart, il disco d'esordio di Chiara Giacobbe (violinista degli storici Yo Yo Mundi) e della sua Chamber Folk Band, mi è venuta in mente una famosa citazione di Walt Whitman: "Sono vasto, contengo moltitudini." Ho pensato a questa frase poiché rispecchia in pieno l'intento dell'album: raccontare la moltitudine di sfumature che rappresentano la donna.  Come si può notare già dalla copertina del disco, forza e dolcezza hanno un ruolo fondamentale per la narrazione dei contenuti dell'album: insieme a caos e armonia, corpi e sentimenti, infanzia e sensualità, rappresent
Edoardo Pasteur: Dangerous man – la recensione

Edoardo Pasteur: Dangerous man – la recensione

Recensioni
Dangerous man è il disco d'esordio del songwriter genovese Edoardo Pasteur. Un viaggio nella cultura statunitense tra folk e rock d'autore.      di Eleonora Montesanti   Dangerous man, primo lavoro di Edoardo Pasteur, è un disco che nasce da un'idea molto ambiziosa, ossia quella di rendere omaggio alla cultura americana attraverso musica, letteratura, storia e cinema. I tredici brani che compongono Dangerous man, infatti, sono piccole sceneggiature musicate e improntate nel folk-rock americano più classico, riconducibile per antonomasia a Springsteen, Dylan e Cohen. Ballad poetiche, favole e incantesimi narrati dal suono delle cornamuse, dichiarazioni d'amore e citazioni suggestive sono la ricetta di quest'album, il cui risultato suona però un po' troppo class

Tutti su per terra! Il mondo all’incontrario degli Eugenio in Via di Gioia – l’intervista

Interviste
In occasione dell'uscita del loro secondo album "Tutti su per terra", accompagnato da un tour che avrà luogo proprio in questi giorni in alcune delle città più importanti d'Italia, abbiamo scambiato quattro chiacchiere coi torinesi Eugenio in Via Di Gioia.      di Eleonora Montesanti   Il vostro nuovo album si intitola “Tutti su per terra!”. Quand’è che avete iniziato a guardare il mondo all’incontrario? Guardare il mondo all'incontrario aiuta  a mettere in evidenza dei paradossi che altrimenti sarebbero difficili da mettere a fuoco, perciò quando vogliamo raccontare una storia proviamo a girarla da un'altra prospettiva.   Nell’album si analizza la relazione tra uomo e mondo tramite un immaginario, che ormai è diventato un linguaggio, personale e stralun

Sweet Jane and Claire: Sticky Caramel Mind – recensione

Recensioni
Sweet Jane and Claire, Sticky Caramel Mind  è il loro primo disco in cui mischiano psichedelia, rock, ed anche pop Sweet Jane and Claire ci presentano il loro primo disco: Sticky Caramel Mind. Nove brani per un 40 minuti abbondanti di sonorità  grunge,  grind, psych, country, senza disdegnare  quell'andamento melodico pop che piace sempre. Il quintetto composto da Luca Zotti (chitarre/synth/noise), Pablo Zollo (voce), Angelo Zampelli (batteria), Giulio Izzo (basso) e Luigi Mercurio (chitarre) arriva dalla provincia di Benevento con un percorso iniziato nel 2012. Il frutto di questo lavoro è Sticky Caramel Mind che sembra essere un grande calderone dove vari ingredienti, fra psichedelia, jazz, progressive, blues e folk sono stati mischiati, uniti, compressi, riuscendo comunque a mantene

il Medieval Rock dei Folkstone @ Novara

Gallery, Live Report
Cornamuse, bombarde ed arpa celtica sono gli strumenti alla base dell'alchimia rock medievale che mettono in scena ad ogni concerto i Folkstone. La band sorge in quel di Bergamo tra il 2004 e il 2005 con l’intento di riportare in vita antiche sonorità della tradizione folk e sonorità metal/rock, mantenendo però dei testi ben ancorati alla realtà attuale. La formazione dei Folkstone attuale vede sul palco Lore- Voce, cornamusa, Rauschpfeife, Federico- Basso elettrico, coro, Roby- Cornamusa, voce, bombarda, rauschpfeifes, Teo- Cornamusa, bombarda, rauschpfeifes, coro, Edo- Batteria, percussioni, Silvia- Arpa celtica, tamburello, coro, Andreas- Percussioni, cornamusa, rauschpfeifes, coro, Maurizio- Cornamusa, rauschpfeifes, flauti, Cittern, coro, Walter- chitarra elettrica, coro. L'ultimo lav

The MOJOMATICS: “YOU ARE THE REASON FOR MY TROUBLES”

Recensioni
Esce oggi l’attesissimo “You Are The Reason For My Troubles”, quarto album dei Mojomatics, a quattro anni di distanza dall’ultimo disco di inediti. Leggete il titolo e preparatevi ad ascoltare tutto il contrario; il tema dell’amore è presente, forte, ma solo nei testi. La musica è una bomba e della parabola dell’amore ha solo il tratto finale, quello della felicità e della libertà dopo le pene. Il disco è allegro, divertente, molto piacevole da ascoltare; la prima parte tira l’intero album con una ritmica incalzante, in continuità con gli album precedenti, mentre la seconda parte rallenta un attimo favorendo forse la melodia con parti più studiate. I Mojomatics conoscono molto il genere e si muovono ampiamente sfruttando ogni centimetro quadrato del campo del rock dei “sixties”. E come no