Tag: damon albarn

Damon Albarn: “Non ho tempo per finire il nuovo album dei Blur”

Rock News
Dopo il suo esordio da solista, con il disco "Everybody Robots", in occasione dei recenti NME Awards, Damon Albarn ha avuto modo di tornare a parlare del nuovo album dei Blur, "schivando" la questione della "faida interna" scoppiata con il suo ex produttore William Orbit e dichiarando solamente che la band avrebbe pronti 15 nuovi brani, ma che lui stesso non avrebbe il tempo materiale per farli uscire. "[...] alcune sono più strutturate, altre sono solo idee. E solo perché registri 15 idee non puoi dire che hai un album finito. Non riesco a immaginarci nella posizione di poter finire il disco… Davvero, non ho tempo”. In attesa di saperne qualcosa di più, vi pubblichiamo il video pubblicato da BBC Radio Music 6 contenente un estratto dell'esordio live da solista di Damon Albarn, registrato

Damon Albarn: due concerti in Italia per il frontman dei Blur

Concerti & Festival, Gruppi inglesi
Damon Albarn sarà in Italia per due date la prossima estate. Il frontman dei Blur presenterà ai fans italiani le canzoni del suo nuovo album "Evryday robots", esibendosi il 14 luglio al Vittoriale di Gardone Riviera in provincia di Brescia e il giorno successivo, il 15 luglio, al Cavea Auditorium Parco della Musica di Roma. Difficile per Damon Albarn, che arriverà in Italia in veste si solista, ripetere lo strepitoso successo ottenuto lo scorso anno a Milano con i Blur.

Damon Albarn ascolta: “Everyday Robots”

Gruppi inglesi
Damon Albarn torna con un album da solista: "Evryday robots". Il leader dei Blur, nonché fondatore dei Gorillaz, torna ad occuparsi della sua carriera solita, dando un seguito a "Democrazy" disco di debutto uscito nel 2003. A dare il titolo al disco, la cui uscita è prevista per il prossimo 29 aprile, è il singolo: "Everyday robots", di cui di seguito potete guardare il video. L'album si compone di dodici tracce: 01. Everyday Robots 02. Hostiles 03. Lonely Press Play 04. Mr Tembo 05. Parakeet 06.The Selfish Giant 07. You and Me 08. Hollow Ponds 09. Seven High 10. Photographs (You Are Taking Now) 11. The History Of A Cheating Heart 12. Heavy Seas Of Love Alle quali se ne aggiungono cinque, presenti però soltanto nella versione DVD: 01. Tutti i video delle tracce 02. Everyday Robots

Blur due tappe in Italia, biglietti disponibili da oggi

Gruppi inglesi, Live Report
I Blur torneranno a suonare in Italia. Era dall'Heiniken Jammin Festival del 1999, che la band di Damon Albarn non si esibiva nel Belpaese. I fans potranno riascoltarli live la prossima estate. Il gruppo ha infatti annunciato che il loro tour europeo farà tappa per due date in Italia. I Blur suoneranno il 28 luglio a Milano, mentre il giorno seguente arricchiranno la già ricca line up del Rock in Roma. I Blur celebreranno dal vivo il ritorno alla loro formazione originale, ricompostasi in tutti i suoi elementi dal 2009, quando il chitarrista Graham Coxon, rientrò nel gruppo dopo averlo abbandonato nel 2002. Una reunion che in tre anni avrebbe fruttato, secondo le stime, più di quindici milioni di sterline. Blur tour 2013, le tappe italiane: 28 luglio, Milano - City Sound, Ippodromo de

Blur: “No all’Olimpiade delle multinazionali, suoneremo per la gente” parola di Damon Albarn

Gruppi inglesi, Interviste, Live Report
Certo la cerimonia inaugurale dei Giochi Olimpici deve ancora cominciare, e postare un articolo già proiettato al concerto conclusivo di Hyde Park è il più classico carro posto davani ai buoi, ma le dichiarazioni rilasciate da Damon Albarn, leader dei Blur, rendono l'azzardo obbligato. E' cosa nota infatti la partecipazione dei Blur al concerto che si terrà il prossimo 12 agosto ad Hyde Park. La band approfitterà del palcoscendico olimpico per presentare i due nuovi brani che ne hanno cementificato l'ennesima reunion: "E' bello avere due brani che mostrino lati diversi di questo gruppo, lati che ci hanno fatto riscoprire la gioia di tornare a fare musica insieme". L'affermazione, non è stata però la sola proferita dal cantante che, alla faccia della coerenza e dello spirito olimpico, ha cr

Blur novità per il concerto di Hyde Park

Gruppi inglesi, Interviste, Live Report
I Blur si esibiranno a Hyde Park (Londra) il prossimo 12 agosto. Dal momento in cui l'esibizione è stata ufficializzata, i membri della band hanno fatto letteralmente a gara a rilasciare dichiarazioni destinate ad aumentare la curiosità del pubblico. Ultimo della serie è il chitarrista Grham Coxon:"Trovo sempre interessante suonare dal vivo brani ancora in lavorazione .Lo facciamo tutte le voltre, ma non credo che il concerto di Hyde Park sia l'occasione giusta. Di sicuro, non seguiremo la scaletta del concerto del 2009, eccezion fatta per le canzoni che la gente vuole sempre ascoltare". E per quanto riguarda il nuovo disco? Si sa infatti che i Blur sono al lavoro sul seguito di "Think tank", pubblicato nel 2003. Coxon non si sbilancia: "Abbiamo sempre voglia di suonare assieme e ci piace

Damon Albarn ascolta “Born to Die” – testo e traduzione

Canzone del giorno, Gruppi irlandesi, Video
Ennesima divagazione sul tema per Damon Albarn. Il leader dei Blur, l'ispiratore del progetto Gorillaz e molto altro, si cimenta questa volta nel remix di un brano di Lana Del Rey "Born to Die". Il risultato è senza dubbio interessante. Che si possa trattare dell'ultima "infedeltà" prima del tanto atteso ritorno dei Blur, in silenzio ormai da otto anni? Leggi il testo di "Born to Die": Feet don’t fail me now Take me to the finish line All my heart, it breaks every step that I take But I’m hoping that the gates, They’ll tell me that you’re mine Walking through the city streets Is it by mistake or design? I feel so alone on a friday night Can you make it feel like home, if I tell you you’re mine It’s like I told you honey Don’t make me sad, don’t make me cry Sometimes love’s not enough

Gorillaz, Damon Albarn:”L’addio alla fine del tour”?

Gruppi inglesi, Rock News
Quando Damon Albarn e Jamie Hewlett diedero vita all'immaginifico progetto Gorillaz, mai e poi mai si sarebbero aspettati un successo di tali proporzioni. Ora sembra proprio che quello stesso successo, possa diventare la causa della fine dei Gorillaz stessi. Motivo d'inquietudine per i fans del gruppo sono proprio le parole di Albarn che recentemente ha dichiarato:"Non possiamo andare avanti con questo ritmo e su questa scala, certo, abbiamo un grande successo, ma non so fino a che punto riusciamo a comunicare delle idee al pubblico. Pensiamo sempre che, quando arriviamo al punto che un traguardo è stato raggiunto, allora è tempo di fermarsi. Vedremo come ci sentiremo in gennaio, a tour finito". Ancor più duro è il parere di Hewlett. Il quale, pur sottolinendo come le sue parole non debban