Tag: COSA SIAMO DIVENTATI

Motta live @ Flower Festival  Collegno – la recensione

Motta live @ Flower Festival  Collegno – la recensione

Live Report
Arrivo presto a Collegno, e ho tempo di guardarmi intorno e rabbrividire un po’, infatti il Flower Festival si svolge nel cortile di un ex manicomio, una di quelle grosse costruzioni che incutono un po’ di timore. Fortunatamente la gente comincia ad arrivare e non ci penso più. Live report di Linda Bertolo Il primo a suonare è Andrea Nabel, un cantautore che assomiglia vagamente a Max Gazzè, con una voce particolare, che mi ricorda quella di Antonella Ruggiero. Dopo due canzoni va via l’audio e l’ultima la sentono praticamente solo quelli sotto al palco. Dopo arriva Andrea Laszlo De Simone con la sua band e li adoro già, lui sembra Frank Zappa ed è tutto molto anni 70. Durante la loro esibizione vedo tra il pubblico Eugenio, Lorenzo e Paolo degli Eugenio in Via Di Gioia, e sapendo esse

La Recensione Domandata – Diodato ci racconta “Cosa Siamo Diventati”

Recensioni Domandate, Rubriche Rock
"Cosa siamo diventati" è il nuovo album di Diodato, album che ci porta a viaggiare in un bellissimo percorso emotivo fatto di separazione e speranza. Una somma di sentimenti sinceri, che raggiungono l'ascoltatore e lo spingono a guardarsi dentro e a lasciarsi il dolore alle spalle. Abbiamo incontrato Diodato per scrivere insieme la recensione domandata di "Cosa siamo diventati". “Cosa siamo diventati” è un titolo che fa pensare ad una trasformazione. Di che trasformazione ci parli nell’album? È una trasformazione interiore, emotiva ma anche una presa di coscienza, un piccolo viaggio dentro un vissuto che porta inevitabilmente a delle metamorfosi, a dei cambiamenti ma anche alla consapevolezza d’aver vissuto qualcosa di importante. È un album autobiografico? Direi di sì, quasi tutti i br

Diodato: “Cosa siamo diventati”, quando la sofferenza del distacco diventa magia

Recensioni
“Qui dentro c’è la storia che ho voluto raccontare, una storia probabilmente simile a tante altre, ma in fondo unica, come lo sono tutte. C’è un vissuto fatto di fragilità, di sensi di colpa, di felicità, di incontri luminosi e distacchi dolorosi, di ombra e di luce, di caduta e di rinascita. C’è la consapevolezza che tutto si arrende all’inarrestabile divenire delle cose.” Con queste parole Diodato ci presenta "Cosa siamo diventati", il suo nuovo album, edito per Carosello Records, in cui l’artista si mette a nudo con dei brani intimi, ma che riescono a toccare i sentimenti più profondi di ognuno di noi, dotati di quella caratteristica, comune a pochi, dell’universalità. E’ un disco molto intenso che alterna momenti quasi sussurrati ad altri più potenti e che si muove tra tradizione e

DIODATO: esce oggi “COSA SIAMO DIVENTATI”

Cantanti italiani
Esce oggi, venerdì 27 gennaio, “COSA SIAMO DIVENTATI” (Carosello Records), il nuovo atteso album di DIODATO, dodici brani nei quali l’artista mette a nudo la propria anima, arrivando a scavare in profondità. “Qui dentro c’è la storia che ho voluto raccontare, una storia probabilmente simile a tante altre, ma in fondo unica, come lo sono tutte. C’è un vissuto fatto di fragilità, di sensi di colpa, di felicità, di incontri luminosi e distacchi dolorosi, di ombra e di luce, di caduta e di rinascita” – così Diodato commenta l’uscita del nuovo album – “C’è la consapevolezza che tutto si arrende all'inarrestabile divenire delle cose”. Il disco esce a tre anni dall’uscita del cd di esordio “E forse sono pazzo”. Periodo in cui DIODATO ha partecipato al Festival di Sanremo 2014 nella categoria “Nuo