Tag: Bob Dylan

Bob Dylan tour in Italia 2015: date e biglietti

Cantanti USA, Concerti & Festival
Saranno quattro i concerti di Bob Dylan in Italia la prossima estate. Bob Dylan si esibirà in Italia per quattro concerti la prossima estate. E' arrivato poche ora fa l'annuncio da parte dell'entourage del bardo di Duluth, il suo passaggio in Italia nel 2015 non sarà limitato ad una sola data, come si pensava all'inizio, bensì ad un vero e proprio mini-tour. La data in programma il primo luglio a Lucca, in occasione del Lucca Summer Festival non sarà infatti l'unica, come inizialmente si pensava. Sarà l'occasione per ascoltare dal vivo i brani dell'ultimo "Shadows in the Night", rilettura secondo Dylan di alcuno classici della tradizione musicale a stelle strisce, album di cui il Menestrello avrebbe già pronto in cantiere il secondo volume. Bob Dylan salirà sul palco allestito presso ARIA

Marc Carroll: alla (ri)scoperta del cantautore irlandese

Recensioni
Alla (ri)scoperta di Marc Carroll, the lost songwriter. One Little Indian ripubblica in versione rimasterizzata con B-side e rarità i primi quattro lavori del cantautore che si è conquistato l'ammirazione di Bob Dylan La One Little Indian ripubblica il 21 gennaio 2014 la preziosa raccolta dei primi quattro lavori di Marc Carroll ( "Ten of swords", "World on A Wire","All Wrongs Reversed" e "Dust of Rumour") opportunamente rimasterizzati ed arricchiti di versioni live,radio session, b-sides e chicche inedite per collezionisti seriali, l'occasione per (ri)scoprire questo lost songwriter dublinese trapiantato nella fatua Los Angeles . Per conferire piena dignità autoriale a Marc Carroll , già legittimato a suo tempo dal prestigioso endorsement di sua maestà Bob Dylan in persona (solitamente

South by southwest: il video del “discorso” di Dave Grohl

Cantanti USA, Rock History
Ad Austin, è stata l'ora del keynote speech di Dave Grohl, un simbolico discorso inaugurale al South by southwest, evento che si sta svolgendo in questi giorni in Texas (oggi parteciperà anche Jovanotti, e sono già passati anche Il Pan del Diavolo). Per Dave è stata l’occasione per confessare tutto il suo amore per la musica. Dall’infanzia nella sua cameretta ai Nirvana, dalla morte di Kurt Cobain alla resurrezione artistica con i Foo Fighters. Fino all’esordio da regista con il documentario Sound city. Dave che maneggia delle musicassette, prende la chitarra, suona. Parla ancora, e dice “The musician comes first” , conta solo la musica e chi la fa, più che tutto quello che ci sta intorno e che spesso non serve a nulla. Talent show come The Voice, criticati e oggetto di ironiche frecciatin

BOB DYLAN a Milano: The New Orleans Series

Rock History, Rock News
Bob Dylan a Milano per un mese, da domani, martedi 5 febbraio, fino a marzo. Non per esibirsi live, e non in veste di “poeta della canzone”, ma come artista visivo. A Palazzo Reale, saranno esposti 22 dipinti della serie "New Orleans" realizzati recentemente dall'artista e liberamente ispirati ad alcune fotografie; i dipinti di Dylan alternano soggetti isolati a scene corali dove i personaggi vivono una tensione profonda e dove violenza e l'amore sono presenti sulla tela, definendo un'atmosfera sospesa. La mostra sarà gratuita, e aperta dal 5 febbraio gennaio al 10 marzo con i seguenti orari: lunedì dalle 14:30 alle 19:30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9:30 alle 19:30; giovedì e sabato dalle 9:30 alle 22:30; chiuso lunedì mattina.  Sarà l'opportunità per scoprire Dylan co

Kafka On The Shore: Beautiful But Empty… un inizio esplosivo!

Cantanti italiani, lanuovamusicarock, NuovaMusicaRock, Recensioni
“Beautiful But Empty” primo lavoro discografico dei Kafka On The Shore  in uscita il 18 Gennaio 2013 per La Fabbrica. Undici tracce che percorrono chilometri di strada, dalla Sicilia fino alle terre d'oltreoceano, per poi arrivare fin su nello nello spazio. Si perchè tutto nasce quando Vincenzo Parisi con il pianoforte in spalla decide di migrare dalla Sicila a Milano, per trovare nuovi orizzonti e nuove ispirazioni "cambiando" musica passando dalla classica al rock‘n‘roll. Qui, uno dopo l‘altro conosce quelli che saranno i componenti di una band esplosiva: Elliot Schmidt, un cantante americano nato a Dusseldorf con il blues di Chicago nel sangue; Daniel Winkler, un tedesco in carne e ossa con un senso del ritmo decisamente nero; e Freddy Lobster, un chitarrista incendiario. “Beautiful Bu

Le CENTO MIGLIORI CANZONI DEGLI ANNI ’60 secondo NME

Classifiche
Il settimanale britannico compie sessant’anni, e dal Marzo 1952 è al servizio della musica rock, scrivendo di chi ce l’ha fatta, proponendo nuove band e segnalando eventi musicali. E questa settimana esce con una classifica mozzafiato sulle cento migliori canzoni degli anni ’60. C è dentro tutto! Tutto è nato da queste cento pietre miliari e chi è prima o seconda o ventesima non ha alcuna importanza, sono tutte da conoscere a memoria; di seguito le prime 10: 10 - Marvin Gaye, “I heard it through the grapevine” ottobre 1968 9 - Bob Dylan, “Like a rolling stone” luglio 1965 8 - Elvis Presley, “Suspicious minds” agosto 1969 7 - Rolling Stones, “Sympathy for the devil” dicembre 1968 6 - Velvet Underground, “I’m waiting for the man” marzo 1967 5 - Shangri-Las, “Leader of the pack” giugno 1964

Laura Pausini @ Assago: Inedito Tour

Cantanti italiani, Gallery, Live Report
Tappa inconsueta per noi de lamusicarock.com che lo scorso 23 dicembre abbiamo avuto l’opportunità di assistere a uno dei live più attesi dell’anno, quello di uno dei colossi della musica pop italiana: Laura Pausini. L’Inedito World Tour, che porterà la cantante sui palcoscenici di tutto il mondo per un anno intero, si è aperto con le tappe milanesi, le quali sono state le più significative, in quanto hanno riportato l’artista al suo pubblico. Lo spettacolo propone uno show ben strutturato e per nulla noioso, travolgente, ricco di momenti in cui la cantante si soffermava a cantare e soprattutto parlare con i fans accorsi entusiasti. Marco Balich (executive producer dei maggiori eventi dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016) ha curato la regia di ciascun momento del live, mentre Mark F

Bob Dylan e Mark Knoplfer tour 2011: i prezzi dei biglietti

Cantanti USA, Live Report, Rock News, Senza categoria
Bob Dylkan e Mark Knopfler, suoneranno assieme dal vivo per quattro date nel nostro paese. La notizia è nota già da tempo ai lettori de "LaMusicaRock". L'aggiornamento rigarda i prezzi dei biglietti, diramati recentemente dall'organizzatore. Questi i prezzi delle quattro date che ricordiamo saranno nell'ordine: 09 Novembre - Palasport Arcella di Padova 11 Novembre - Nelson Mandela Forum di Firenze 12 Novembre - Palalottomatica di Roma 14 Novembre - Mediolanum Forum di Assago (Milano) Per chi volesse seguire i due mostri sacri dal vivo, questi i prezzi dei tagliandi disponibili su TicketOne: PADOVA disponibili su TicketOne ai seguenti prezzi: - Tribuna Numerata Intero 92,00 € - Posto In Piedi Intero 57,50 €. (altro…)

Bob Dylan ft Mark Knopfler tour: in Italia per quattro date

Cantanti USA, Live Report, Rock History
Sarà senza ombra di dubbio l'evento più atteso del prossimo autunno. Bob Dylan e Mark Knopfler si esibiranno in giro per l'Europa in ben trenta date. Il tour, per la gioia dei fans italiani, toccherà anche il nostro paese. Nello specifico le città di Padova, Firenze, Roma e Milano.“Non vedo l’ora di essere on the road con Bob – ha dichiarato Mark Knopfler- in un anno così speciale per lui. Festeggeremo insieme i suoi 70 anni. E’ stato inoltre un onore essere invitato a registrare una delle sue canzoni per l’album che verrà stampato per celebrare i 50 anni di Amnesty International, congiuntamente al 70esimo compleanno di Dylan”. Stando a fonti vicine alle due pietre miliari del rock, pare proprio che i due non vedano l'ora di cominciare ad esibirsi. Questi dettagli delle tappe italiane del

“Bob Dylan? Non è altro che un miserabile” Parola di Liam Gallagher

Gruppi inglesi, Interviste, Rock News
Liam Gallagher, si sa, ha sempre una parola buona per tutta. Se c'è una cosa che nel corso di questi anni Liam non ci ha fatto mancare, sono gli attestati di stima nei confronti dei colleghi. Così, dopo essersela presa con i Radiohead "Sono dei fottuti segaioli", e con le band emergenti del panorama britannico "No, non c'è niente di nuovo che voglia ascoltare, non mi interessa. Io vivo il momento". Il frontman dei Beady Eye ha deciso di far parlare ancora un pò di sè, andando a scomodare un mostro sacro come Bob Dylan. Liam Gallagher ha così apostrofato il menestrello che con la sua musica ha segnato e influenzato la storia del rock, dai Beatles ai Rolling Stone. Liam ha espresso in questi termini la sua opinione su Dylan:"Per quel che mi risulta, però, a me non pare altro che un miserabil