Sanremo 2013: Questa sera il ritorno degli Elio e le Storie Tese

Elio-a-Sanremo-1996Nel lontano 1996 gli Elio e le Storie Tese sconvolgevano Sanremo con la canzone “La terra dei Cachi – Italia sì Italia no”, inno dissacrante di un’Italia ancora, ahinoi, attualissima.
Nonostante l’enorme successo (vinsero il premio della critica) non vinsero per un soffio o forse per un complotto e c’è stata anche un’indagine, ovviamente mai chiusa.

Resta il fatto che questa loro partecipazione rimase negli annali della televisione italiana, anche perché onestamente, tutti se li ricordano (anche io che non son una grande fan, per dire, del festival) e invece difficilmente ci si ricorda chi vinse (ndr Ron).
Stasera, come tutti, porteranno due canzoni ‘Dannati forever’ e ‘Canzone Monotona’.

“Un giorno noialtri Elio e le Storie Tese (quelli di “Italia sì Italia no”) ci siamo chiesti: vogliamo rimanere prigionieri di un successo diciassettenne (“Italia sì Italia no”, 1996) per tutta la vita? Vogliamo davvero che tutte le volte che pubblichiamo una canzone nuova ci venga ricordato che quella (“Italia sì Italia no”) era meglio? Vogliamo davvero che il passato ci presenti il conto ogni santo Sanremo che il Signore manda in Terra? La risposta è stata: sì. Perché diciamocelo: per gustare appieno l’inadeguatezza degli inediti serve un termine di paragone inarrivabile (“Italia sì Italia no”). Ebbene, “Dannati Forever” e “La Canzone Mononota” come brani musicali rispondono appieno a tale esigenza. Inediti sono inediti; inadeguati sono inadeguati; orecchiabili sono orecchiabili (non quanto “Italia sì Italia no”); abbastanza belli sono abbastanza belli.”

Quindi, dopo essere diventati uno dei gruppi più famosi (e longevi) d’Italia, ritornano in gara e questa volta, si spera, per vincere.
Complotti permettendo.