Morgan contro Vasco: “Le dimissioni? Squallide”

Prosegue la querelle fra Morgan e Vasco Rossi. Dopo l’ormai celebre uscita del Castoldi “Vasco è morto a 27 anni” e l’ormai altrettanto celebre risposta del rocker di Zocca “Lo conosco il doppiatore di Jhonny Deep…” ieri si è aggiunto un nuovo capitolo. Intervenuto telefonicamente alla trasmissione di Radio 2 “Un giorno da Pecora”, Morgan ha ribadito la sua opinione, esprimendo il suo giudizio in merito alle dimissioni televisive di Vasco Rossi:”Le ‘dimissioni da rockstar’ di Vasco? Squallide”, ha chiosato il cantante e polistrumentista monzese, “Primo: la carriera da rockstar non esiste, semmai esiste la vita da rockstar. Secondo: uno che si autodefinisce in questo modo è un po’ squallido. Lui è un po’ permaloso”, ha continuato il cantautore brianzolo, “Perché io l’ho paragonato al gotha dei grandi artisti scomparsi prima di compiere 28 anni, come lo stesso Morrison, Hendrix, la Joplin e Cobain. Avrebbe dovuto sentirsi onorato, invece che deriso. Invece mi ha risposto dicendo che ‘non me ne intendo di stadi’, e che non ho mai provato il rombo di San Siro tutto esaurito. Io ho fatto concerti in teatri come il Petruzzelli, la Fenice e La Scala, luoghi che non so se abbia frequentato, come artista. A me interessa la musica, non il rombo…“.
Incalzato poi dai conduttori del programma: “Cosa pensa lei della musica di Vasco?” Morgan ha così chiosato: “Vasco è un grandissimo chansonnier, e spero che ora che ha rinunciato a fare la rockstar torni a scrivere delle vere e proprie chanson, cosa che lui è in grado di fare. Perché fino ad ora dalla sua penna non è uscito che del rock’n’roll un po’ provinciale…”. Si attende la risposta.

Condividi
Tweet
+1
Condividi
Pin