Liam Gallagher risponde a Noel: “Lo scioglimento? Anche colpa sua”

Le dichiarazioni rilasciate dal fratello Noel, non potevano certo lasciare indifferente Liam Gallagher, il quale ha prontamente replicato alle parole pronunciate dal fratello. Il leader dei Beady Eye non si è però limitato al laconico “Shitbag” postato su Twitter. In maniera quasi sorprendente Liam ha dato la sua verisone dei fatti, esponendoli in maniera tranquilla senza minacce o torpiloqui vari. Innanzitutto il cantante ha fornito una sua versione di cose sia realmente accaduto al V Festival di Parigi (circostanza in cui Noel l’aveva accusato di averlo minacciato con una chitarra, e di essersi presentato ubriaco ndr): «Al V Festival mi avevano diagnosticato una laringite. Non erano i postumi di una sbornia. Sono un uomo adulto. Non manderei mai all’aria un concerto perché ho il mal di testa».
Liam si è poi assunto le proprie responsabilità in merito allo scioglimento degli Oasis avvenuto nel 2009, spiegando però come l’atteggiamento di suo fratello Noel abbia contribuito a rendere insostenibile la situazione: «A mio modo di vedere, [Noel] è uno che vuole avere il controllo a tutti i costi. Sta inventando bugie per apparire bravo agli occhi della gente. Cose che mi spezzano il cuore. […] È tempo che Noel si svegli. Non è un angelo. Io sono da incolpare per qualcosa, ma non per tutto. La gente deve sapere che non è stata solo colpa mia se ci siamo divisi, è stata anche colpa di Noel».

Fonte Rolling Stone.it