SEXTO ‘NPLUGGED: ospiti per un unica data italiana gli INTERPOL

Dopo l’annuncio dei Mogwai che suoneranno il 9 luglio a Sesto al Reghena, un altro grande nome della musica internazionale accende il festival friulano. Gli organizzatori: “Siamo orgogliosi, siamo stati scelti per la storia della nostra rassegna”

Sarà certo un’edizione da ricordare quella che sta lanciando Sexto ‘Nplugged, la rassegna musicale estiva che si tiene in Friuli, a Sesto al Reghena, nel Pordenonese. Dopo il recente annuncio che i Mogwai suoneranno live il 9 luglio, arriva un altro big da oltreoceano ad arricchire la rosa artistica: gli Interpol. Il 26 giugno la band statunitense si esibirà per la prima volta al Sexto ‘Nplugged – e come UNICA DATA IN ITALIA – in una cornice unica nel suo genere, nello storico complesso abbaziale di uno dei borghi medievali più belli.

Gli Interpol e il loro acclamato alternative rock infiammeranno il palco di Sexto nella suggestiva location friulana, portando live “El Pintor”, il quinto album discografico in studio (2014). Il disco è stato registrato nei prestigiosi Electric Lady Studios e Atomic Sound di New York e per la prima volta senza il bassista Carlos Dengler, uscito dal gruppo nel 2010, ruolo che è stato preso dal frontman. Una curiosità nel titolo: in lingua spagnola vuol dire “il pittore”, ma è anche l’anagramma di Interpol.

“Sexto ‘Nplugged non si ferma – dichiarano gli organizzatori – Siamo solo all’inizio. Questa tredicesima edizione non avrà precedenti. Siamo orgogliosi di essere stati scelti come unico palco italiano per gli Interpol, è indice della serietà del nostro operato e della qualità delle proposte artistiche portate a Sesto in tutti questi anni. Vi emozioneremo come mai prima d’ora”.  

Condividi
Tweet
+1
Condividi
Pin