NuovaMusicaRock

Barely Awake il disco d’esordio e il primo singolo!

NuovaMusicaRock
Barely Awake pubblicano il prossimo 15 marzo in free download sulla piattaforma DIYSCO il loro lavoro d'esordio! I Barely Awake sono una band di Pesaro, composta da Francesco Agostini, Lorenzo Badioli, Richard Nacinelli, Diego Cardinali. Il loro album di debutto racchiude 16 tracce per un impatto sonoro micidiale, non a caso mixaggio e mastering sono stati curati da Paolo Rossi presso lo Studio Waves di Pesaro (Cosmetic, Altro, Be Forest, Soviet Soviet, Versailles...). Insieme a uno splendido artwork realizzato proprio dai Barely Awake, l'album sarà disponibile dal 15 marzo in download gratuito sulla piattaforma di musica indipendente italiana DIYSCO Eccovi l'ascolto del primo singolo "Mary Anne Kelly": Contatti: YOUTUBE https://www.youtube.com/user/BarelyAwakechannel FACEBOOK https:/

George Ezra: il ragazzo dalla voce folk-pop brizzolata

Concerti & Festival, Gruppi inglesi, NuovaMusicaRock
Sara Lu George Ezra è il ragazzo dalla voce folk-pop brizzolata. A due settimane dalla mia partenza per gli Uk, sono ritornata a rispolverare l’inglese che mi fu insegnato all’interno delle istituzioni italiane. Chi l’avrebbe mai detto, che avrei unito l’utile al dilettevole. Con l’anno nuovo, con un viaggio che mi porterà anche lì, in una delle città più emozionanti in cui abbia mai vissuto, vi faccio conoscere George Ezra, cantautore di Bristol, Inghilterra di cui LaMusicaRock.com vi ha già annunciato dell'arrivo il prossimo marzo. Tra un articolo e l’altro del Bristol post, tra “flood warming” (allarme inondazioni) e “Eroticon Festival” (non credo ci sia bisogno di traduzioni), spicca in home page una foto che mi fa fermare la mano sul mouse ma anche la mia memoria. La foto in un a

Il rumore della tregua – La guarigione: di pacifiche e salvifiche convivenze

Cantanti italiani, lanuovamusicarock, NuovaMusicaRock, Recensioni
Il Rumore della Tregua è un rumore che rifugge il caos ma ha il caos dentro, e allora diventa complicato che le armonie dei fiati la vincano sullo sporco dell’elettrica, e l’unica strategia possibile è una pacifica salvifica convivenza. Il Rumore della Tregua nasce nel 2011 a Milano nord-nord, quella dei palazzoni color arancio o grigio degli anni sessanta, e obiettivamente sarebbe stato difficile nutrirsi l’identità con aperture d’archi e docili promesse. Il rumore aveva dietro desideri di vendetta, e la tregua non poteva riprodursi in una candida preghiera: “ho raccolto il tuo respiro che sapeva di vendetta, lasciandolo seccare tra le pagine di un libro per non perdere mai più il segno, poi ci siamo massacrati in un campo di conigli”. Oppure il rumore aveva dietro un’estetica giovane e a

Alessandro Grazian: Invito ai Naviganti, Armi – La recensione

Cantanti italiani, lanuovamusicarock, NuovaMusicaRock
Alessandro Grazian è un compositore dalla poetica piuttosto chiara. Sostiene per esempio che la vita restituisce quello che le hai dato, che c’è un prezzo per l’inettitudine, che ci sono due sbocchi possibili per i naviganti: o anneghi, o cammini. Intendiamoci, l’approccio è tutt’altro che “matematico”. E se è vero che di piccola rivoluzione si è spesso parlato, evidenziando che “Armi”, l’ultimo suo lavoro uscito lo scorso ottobre, è una creatura diversa dai dischi precedenti, più “cattiva” (e più rock), tuttavia non manca, anche in “Armi”, quell’ attitudine tipicamente romantica e decadente, che Grazian però mescola qui ad un inedito desiderio di riscatto, nutrito di forza di volontà, e di azione. “Sarà per il tuo viso in cui ti  riconosci sempre meno ora che non c’è verso di ritornare in

JASPERS + DOBERMANN: il live @ Goganga

Cantanti italiani, lanuovamusicarock, Live Report, NuovaMusicaRock
Come già detto in altre occasioni, LaMusicaRock.com non si limita ad apparire sulle locandine degli eventi, i live li vive in prima persona. 28 Marzo, giovedì scorso, al Goganga la serata parte decisamente sul tardi, con il punk rock old-school dei torinesi Dobermann. Il leader della band, il bassista e cantante Paul Del Bello ha un background musicale di tutto rispetto, con alle spalle più di 1500 concerti in Europa e negli States, un tour con il batterista dei Guns’n’Roses Steven Adler ed un concerto con Michael Monroe degli Hanoi Rocks e Paul Fenton dei T-Rex. Con i Dobermann, di recente ha anche aperto il concerto al leggendario Marky Ramone ed i suoi Blitzkrieg. Decisamente non uno di primo pelo insomma. Accompagnato dal chitarrista Dario Orlando e dal batterista Boe, propongono al pu

Tutta la follia dei Jaspers: Mondocomio – la recensione

Cantanti italiani, NuovaMusicaRock
Non è assolutamente facile definire il genere suonato dai Jaspers. Potremmo dire che il loro genere è fondamentalmente pop, con spunti elettronici. Oppure potremmo anche affermare che fanno hard rock con influenze reggae. Ma non ci sbaglieremmo neppure se dicessimo che fanno tutti i generi appena elencati, fusi assieme. Perché in effetti è così, dato che nelle 9 tracce di Mondocomio, il loro disco di esordio, i Jaspers mescolano tutti questi generi. E il risultato è qualcosa di davvero folle, decisamente a tema con lo stile adottato dalla band. Non per questo però dovete pensare che il risultato sia negativo. Anzi, tecnicamente parlando, il disco è notevole, e vi dico questa cosa per due semplici motivi: sia perché ci vuole una certa tecnica per riuscire a fondere tanti stili diversi, sia

Pending Lips Festival 2013: 3° serata passano: EdenCafè, Il Rumore della tregua e Scarlet Diva

Cantanti italiani, lanuovamusicarock, NuovaMusicaRock
Odio il lunedì, non è la frase che accompagna quando proprio di lunedì ci riuniamo tutti al Maglio per il Pending Lips Festival. Lunedi scorso, 25/3 c'è stata la terza serata, e noi posizionati in giuria tecnica abbiamo avuto dei gran bei posti in prima fila, per uno spettacolo che è stato in levare band dopo band. Sommersi dai ciuffi di giovani rocker legati alle sonorità indie, piuttosto che da una viola, trombe e bonghi, contrapposti a tastiere e suoni elettronici, la serata ci è volata!A Sesto S.G. proprio lì accanto al Carroponte, sono state sei le band in gara:  LaCorte, We, the modern age! (qui la nostra recensione), Absolut Red, EdenCafè, Scarlet Diva, Il rumore della tregua. La giuria tecnica, non senza difficoltà nella scelta, porta avanti gli EdenCafè, Edoardo Federica, Carlo e 

I MasCara ci aiuteranno a vincere la GUERRA: il nuovo EP

Cantanti italiani, lanuovamusicarock, NuovaMusicaRock
Odio, guerra, combattimento, lotta con sè stessi e lotta contro gli altri, si può, però, provare ad amare. Questa è la risposta dei MasCara, la cosa più cara (Mas-Cara), come sempre, è l'amore. La band torna a metà aprile con un nuovo EP che si chiamerà “Guerra” e avrà come protagonista l'omonima canzone, cover dei Litfiba più new wave (quelli di “Desaparecido” per intenderci); includerà anche 2 remix ufficiali e un nuovo video. A questo si aggiungerà un mini-tour in cui i MasCara, per l'occasione, eseguiranno tutto l'album “Desaparecido” live (vi aggiorneremo sulle date). Noi avevamo recensito il loro primo album "Tutti usciamo di casa", e seguiti anche live @ Il cielo sotto Milano... perseveriamo!e ve li riproponiamo! “Finché l'uomo resta un animale, vive per il combattimento, a spese

Blastema “Lo stato in cui sono stato”: la video intervista

Interviste, lanuovamusicarock, NuovaMusicaRock, Video
Lo scorso 19 marzo, Lamusicarock.com ha intervistato i Blastema. Li abbiamo incontrati alla Salumeria della Musica di Milano in occasione del live che da il via al tour "Lo stato in cui sono stato". Dal significato reale di Blastema, all'esperienza di Sanremo, al futuro in cui si vuole pensare solo ai live, fino al probabile nuovo disco, per chiudere con la nozitia di questi giorni... l'apertura dei concerti degli Skunk Anansie. "È lecito interrogarsi su quale sia questo stato. Lo stato interiore, dimesso e mai pienamente appagato? Lo stato sociale, sempre più scollato, precario, fragile? Lo stato 'nazione', oramai sconsacrato da quegli stessi simboli che avrebbero dovuto garantirne la legittimità e il decoro? Lo stato dei fatti, degli accadimenti, delle cose, come declinazione d'esistenza

Mirrors: We, The Modern Age! – la recensione

lanuovamusicarock, NuovaMusicaRock, Recensioni
Mirrors è l’album d’esordio dei “We, The Modern Age!”, band varesina formatasi nel 2009; Il loro genere è un misto tra il brit-rock/pop e il rock americano. Alcuni brani, come PLS o Standing On The Shore Of Nowhere ricordano molto lo stile degli Oasis, mentre in altri, come ad esempio Golden Years o Brooke Stevens notiamo una certa somiglianza con gli Strokes e il cantato “alla Julian Casablancas”. Non mancano nel disco anche canzoni più “ruvide”, come Gotta Love You More, o decisamente più tendenti alla ballata old-school, come la traccia conclusiva Ride. Quello che ci sentiamo di dirvi dopo aver ascoltato le dieci tracce dell’ep è che ci troviamo decisamente di fronte ad un bel disco, interessante e piacevole da ascoltare. Inoltre c’è anche da dire che avremo modo di ascoltarli dal vivo