Punkreas il nuovo tour al Live Club di Trezzo: foto e recensione

[shashin type=”photo” id=”173″ size=”medium” columns=”max” order=”user” position=”left”]La data al Live Club di Trezzo lo scorso 1 Febbraio, è stata la prima del nuovo Tour dei Punkreas, ma possiamo tranquillamente affermare che non si è trattato di un semplice concerto, bensì di una sorta di festival del punk rock “made in Italy”. Lo spettacolo inizia verso le 22:30, con l’esibizione della prima band in scaletta, ovvero i Totale Apatia. La band, originaria di Brescia, è sulla scena punk italiana da più di 15 anni, e fresca fresca di un nuovo album, intrattiene il pubblico del Live per una buona mezz’oretta, con pezzi punk rock molto veloci e molto carichi. Dopo di loro, è il turno dei brianzoli Water Tower; anche qui stiamo parlando di una band storica, dato che la loro prima formazione risale addirittura al 1986. Il loro genere è orientato più verso lo ska-core rispetto al tradizionale punk rock. Durante la loro esibizione il locale inizia ad affollarsi e partono i primi “poghi”. A locale ormai completamente pieno, inizia il live degli headliner della serata, i PunkreasI Punkreas, attivi dal 1989, sono probabilmente la band più energica, vitale e rappresentativa della scena punk rock italiana e non hanno certo bisogno di grandi presentazioni. Oltre alla presenza dei 5 membri ufficiali (ovvero Cippa, Flaco, Paletta, Noyse e Gagno) sul palco presenzia anche il Ruvido, da sempre il sesto elemento della band, che con i suoi interventi e le sue gag interviene per spezzare i ritmi sempre molto frenetici del concerto, aggiungendo una piacevole svolta “teatrale” al tutto. Nelle oltre due ore di delirio e spettacolo puro, i Punkreas danno fondo a tutto il loro repertorio musicale, e in pezzi celeberrimi come “Aca’ Toro” il pubblico si esalta al massimo. C’è anche spazio per “Ma che bel mondo è”, cover del brano “What a Wonderful World” di Louis Armstrong, anche se ovviamente la versione interpretata dai Punkreas si rifà a quella di Joey Ramone, (pubblicata postuma nell’album “Don’t Worry About Me” del 2002… ascoltatela QUI). Che altro dire dei Punkreas? 24 anni di carriera ad alti livelli e non sentirli affatto!

Andrea Bertocchi

 [shashin type=”albumphotos” id=”9″ size=”small” crop=”n” columns=”max” caption=”n” order=”date” position=”center”]

Condividi
Tweet
+1
Condividi
Pin