Francesco Camin: Palindromi – la recensione

Francesco Camin: Palindromi – la recensione

Recensioni
Con il disco Palindromi, il cantautore Francesco Camin, unisce la musica alla natura. Con i ricavati dell'album, Francesco, aiuterà a seminare nuovi alberi nelle zone desertiche dell'Africa e del Sud America.     di Eleonora Montesanti   Francesco Camin, 29 anni, scrive canzoni e attualmente fa il postino sulle montagne del Trentino. Ama gli alberi e la loro vita silenziosa, ma cerca di connettersi con essi attraverso la musica. Proprio da questo legame nasce Palindromi, l'album di Francesco uscito lo scorso 15 giugno, i cui ricavati andranno a Treedom, realtà che si occupa di piantare alberi nelle zone desertiche del mondo. Niente come le parole dello stesso autore possono descrivere questa scelta così particolare: Sono innamorato degli alberi, li ho studiat
Anti-Flag + Second Youth @ Zona Roveri Bologna – Tutte le foto

Anti-Flag + Second Youth @ Zona Roveri Bologna – Tutte le foto

Live Report
Lo scorso 8 giugno a Bologna è andato in scena il live degli Anti-Flag + Second Youth! Qui il report e le foto di Luca Simonazzi! Una volta giunta la notizia di ben tre date degli Anti Flag in Italia meno di un anno dopo la partecipazione al Bay Fest ci siamo subito attrezzati per poter assistere almeno ad una di queste, la scelta è ricaduta sulla venue bolognese che ci è sembrata piuttosto adatta per l’occasione. Second Youth Ad aprire la serata troviamo la formazione italo-britannica dei  Second Youth che dimostra di meritare il proprio posto sul palco con un’esibizione di un certo livello professionale, l’istrionico frontman Andrè Suergiu mette a proprio agio i presenti  lasciando trasparire la sua disinvoltura sulle note di un punk rock talvolta dalle tinte Rancid  (secondo alcu
Baroness (+ Zippo) @ Zona Roveri Bologna: tutte le foto

Baroness (+ Zippo) @ Zona Roveri Bologna: tutte le foto

Live Report
Incredibile live dei Baroness + Zippo lo scorso 14 giugno a Bologna! Qui il report e le foto dei concerti! Report e foto di Luca Simonazzi Prima della data che li porterà al Firenze Rocks a fianco dei Guns n’ Roses e dei Volbeat, il quartetto di Savannah si concede in una tappa sul suolo bolognese per la gioia di noi outsider che avremmo pianto parecchio se quella dell’indomani fosse stata l’unica occasione di vederli live in Italia! Zippo Ad aprire con i giusti toni la serata, troviamo i pescaresi Zippo, formazione dalle tinte doom che riesce egregiamente a catturare l’attenzione del pubblico che poco a poco popola la venue di Zona Roveri, già avevamo avuto l’occasione di assistere ad una loro esibizione a Parma, a fianco dei monolitici Ufomammuth, e già ci fecero una buona impr
Perturbator @ Zona Roveri Bologna: Tutte le foto

Perturbator @ Zona Roveri Bologna: Tutte le foto

Live Report
Lo scorso 15 giugno a Bologna abbiamo assistito all'arrivo in Italia per la prima volta, del genio indiscusso della retrowave! Perturbator, qui il report e tutte le foto! report e foto di Luca Simonazzi La prima cosa che notiamo, oltre alla bellissima fauna locale bardata di giubbotti di pelle e camice hawaiane anni '80, è il massiccio set di luci sul palco, dove stavolta, non vi è nessun artista ad aprire la serata prima dell'headliner che, tutto sommato abbastanza puntuale, arriva on stage tra gli applausi del pubblico. James Kent si porta alla postazione dei synth con la nonchalanche dei suoi pantaloni in tuta dell'adidas (molto slav style in effetti) e porta le mani al cielo per incitare la folla mentre il suo batterista si prepara a partire su una batteria tra lo steampunk (per

Merovingi: Siamo Silenzio – due videoclip in anteprima!

Senza categoria
Siamo lieti di ospitare non uno, ma ben due videoclip dei Merovingi, band di Parma che definisce il suo genere come indie-rock post antico. Siamo silenzio è il loro nuovo ep, composto da tre inediti e una cover, e l'uscita è stata accompagnata da due video.   Siamo silenzio è il nuovo Ep dei Merovingi, band parmigiana, pubblicato a giugno 2018. I quattro brani contenuti nel mini album virtuale testimoniano l’evoluzione nel sound della band dal primo lavoro discografico (Merovingi, 2015) ad oggi e rappresenta idealmente la conclusione di un primo ciclo nella vita del gruppo. Siamo silenzio, Figura del mondo, Il fiore, questi i titoli degli inediti, con testi ispirati a scritti mistici e spirituali e un impianto sonoro in bilico fra pop, prog e cantautorato, che il gruppo stesso defin
INFEST 2018 @ Circolo Magnolia: tutte le foto dei live

INFEST 2018 @ Circolo Magnolia: tutte le foto dei live

Concerti & Festival
L'Infest 2018 uno dei festival alternativi più amati nel nostro paese è andato in scena lo scorso 6 Giugno al Circolo Magnolia di Segrate! Una location immersa nella natura con numerose band provenienti da tutto il globo: ASKING ALEXANDRIA, BURY TOMORROW, BEING AS AN OCEAN, SHVPES! Di seguito tutte le foto realizzate dalla nostra fotografa Elisa Hassert! ASKING ALEXANDRIA (UK) La band inglese capitanata da Danny Worsnop & Ben Bruce è stata l'headliner della giornata! I 5 di York sono in Europa per un tour estivo che li vedrà esibirsi nei più importanti festival Europei dove la band presenterà i pezzi del loro ultimo ononimo album uscito qualche mese fa sotto Sumerian Records, insieme a tutte le hit che hanno fatto la storia della lor
ANTI-FLAG per tre date in Italia: Bologna, Arluno e Cordenons

ANTI-FLAG per tre date in Italia: Bologna, Arluno e Cordenons

Concerti & Festival
Manca davvero poco all’arrivo degli Anti-Flag in Italia! Tre le date imperdibili da segnarsi in agenda:   8 GIUGNO | ZONA ROVERI | BOLOGNA 9 GIUGNO | MALT FESTIVAL | ARLUNO (MI) 10 GIUGNO | ROCK TOWN | CORDENONS (PN) Gli Anti-Flag si esibiranno insieme a band d’eccesione, infatti l'8 giugno al Zona Roveri di Bologna gli Anti-Flag suoneranno insieme ai Second Youth, il 9 giugno al Malt Festival di Arluno (MI) con Derozer, Second Youth e Andead. Con più di vent’anni di carriera musicale alle spalle, dieci album in studio e svariati tour mondiali con band come Rage Against The Machine, Sick of It All, The Offspring e Rancid, gli Anti-Flag continuano instancabilmente a risvegliare gli animi del pubblico attraverso la loro musica. Il quartetto di Pittsburgh (Pennsylvania, USA) incarna u
Francess: Submerge – la recensione

Francess: Submerge – la recensione

Recensioni
Submerge è il nuovo disco di Francess, l'artista italo-giamaicana che, col suo inconfondibile timbro, dà vita a un pop-soul elegante e profondo.     di Eleonora Montesanti   Avevo già parlato di Francess ai tempi di A bit Italiano (QUI potete leggere la recensione), ovvero una raccolta di brani italiani della tradizione popolare tradotti in inglese in un progetto ambizioso e davvero ben riuscito, uscito alla fine del 2016.  Sono stata molto felice di scoprire che Francess, anche nel nuovo disco intitolato Submerge, abbia basato la propria identità artistica soprattutto sul multiculturalismo, inteso come immersione senza filtri in tutti gli stimoli artistici incontrati nel corso della vita. Un punto di partenza imprescindibile per tutte e dieci le tracce che com
Rita Zingariello: Il canto dell’ape – la recensione

Rita Zingariello: Il canto dell’ape – la recensione

Recensioni
Il canto dell'ape, il nuovo disco di Rita Zingariello, è un'opera limpida e istintiva, in cui la canzone d'autore va a braccetto con il pop migliore.     di Eleonora Montesanti    Si nota fin dal primo ascolto che Il canto dell'ape, il secondo LP della cantautrice pugliese Rita Zingariello, è un disco molto variegato e spontaneo, in cui si uniscono con profonda armonia il pop e la canzone d'autore.  Melodie e contenuti viaggiano sullo stesso percorso, si valorizzano a vicenda e mantengono sempre intatta la loro identità. Più che con dodici canzoni, in realtà, sembra di avere a che fare con dodici racconti, ognuno con una piccola trama, legata però in qualche modo a tutti gli altri. E il legame è proprio Rita, con la sua voce così potente e pulita, con i suoi t
Inschemical – la recensione del disco d’esordio della band calabrese

Inschemical – la recensione del disco d’esordio della band calabrese

Recensioni
Inschemical è l'album d'esordio della band omonima, un viaggio tra vicende sociali e collettive supportate da melodie alternative rock.     di Eleonora Montesanti   «Il nome Inschemical è il risultato di tre parole: Insano-Schema-Calabria. Insano è tutto ciò che ci circonda, tutto ciò che vediamo; lo Schema è il risultato dell’insieme delle idee musicali che ci accomunano; la Calabria è la nostra regione di appartenenza. Una terra bella, amara e dolce che amiamo e detestiamo». Quello degli Inschemical, lo si intuisce dalle loro stesse parole, è un manifesto che esprime un'identità forte e chiara. Lo è negli schemi melodici delle otto canzoni che compongono il loro disco d'esordio, dove distorsioni e dolcezza sono i due volti di un alternative rock ben fronteggiato. E lo