“Tormento, liberazione e passione”: vi presentiamo Ell3.

Dream è il primo singolo che anticipa l’uscita di Camouflage, ep d’esordio della giovane Ell3. In occasione dell’uscita del videoclip di Dream abbiamo scambiato quattro chiacchiere con lei.

 

 

DI ELEONORA MONTESANTI

Ell3, c’è stato un momento preciso nella tua vita in cui hai capito che la musica avrebbe avuto un ruolo così importante per te?
Ho capito che la musica sarebbe stata il mio rifugio, la parte migliore di me, fin da quando ero piccola. Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia di musicisti, questo sicuramente mi ha motivata ancora di più a intraprendere questa strada.

Se dovessi descrivere la tua musica con solo tre parole, quali sarebbero?
Tormento, liberazione, passione.

Dream è il tuo primo singolo e anticipa l’uscita di un ep, Camouflage. Qual è la chiave di lettura del brano?
Dream è un grido. Un grido di paura nella notte. La notte fin da quando ero piccola è un momento della giornata che mi affascina ma mi spaventa allo stesso tempo. Durante la notte tutte le mie paure più recondite vendono fuori e prendono forma. Così in questo brano cerco di rincorrere il mio stato infantile, per potermi riconciliare con la bambina che ero, cercando con lei il coraggio di far svanire questi tormenti.

Il videoclip che accompagna Dream è tutto in bianco e nero. Come mai tu e il regista avete fatto questa scelta?
Amo il bianco e nero. Trovo che i film, le foto in bianco e nero siano poesia.
Sono appassionata del cinema del periodo della Nouvelle Vague. Mi piacerebbe vivere in un film di Godard. Volevo creare qualcosa di poetico con la scelta del bianco e nero. In più per il tema della canzone era perfetto.


Quali sono i tre dischi più importanti della tua vita?
Violator dei Depeche Mode, Heligoland dei Massive Attack, People di Barbra Streisand

Cosa rappresenta per te il palcoscenico?
Il palcoscenico è il posto in cui mi sento completamente a mio agio. Una volta che salgo su un palcoscenico non ho più insicurezze, sono un tutt’uno con la mia voce, la musica scorre attraverso di me e non mi accorgo di ciò che mi circonda . È una sinfonia di colori e suoni. Elettrizzante..

Raccontaci qualcosa di Camouflage…
Camouflage racconta tante storie. Racconta di come vorrei che fosse il mondo, le persone e il rapporto tra esse. Tutto più genuino e meno veloce. A volte ci dimentichiamo di noi stessi perché troppo presi dalle milioni di situazioni che ci circondano e producono un rumore assordante. Bisogna fermarsi ogni tanto , e respirare.
Racconta di delusioni, di amori finiti , di tradimenti, di paure.
Camouflage è un incontro di vari generi musicali, quelli ai quali mi sento più vicina. C’è del jazz, del soul, tutto mischiato a suoni elettronici.
Ho scelto questo titolo perché ogni volta che ci alziamo alla mattina, prima di uscire, oltre ai vestiti da indossare decidiamo anche quale sarà la maschera che metteremo quel giorno. Indossiamo maschere a seconda della situazione in cui ci troviamo. Indossiamo maschere e spesso ci dimentichiamo cosa c’è sotto.

Per seguire Ell3 su Facebook CLICCA QUI.